San Salvo, mostra fotografica organizzata dall’Associazione culturale “Università, Cultura%Società”

comune di san salvo.JPGL’Associazione culturale “Università, Cultura&Società”, che riunisce numerosi studenti delle università abruzzesi e molisane, ha organizzato, con il patrocinio del Comune di San Salvo, una mostra fotografica dal titolo “San Salvo: Ieri, Oggi e Domani…” che sarà esposta dal 7 al 9 agosto in corso Garibaldi 10 a San Salvo….

Sono partner del progetto il periodico di economia e cultura d’impresa Presenza&Azione e il fotografo sansalvese Gino Bracciale, che ha messo a disposizione il suo ricco archivio storico fotografico.

La mostra ripercorrerà la storia della città nell’ultimo secolo con immagini e percorsi tematici: oltre alla sezione delle fotografie del paesaggio urbano e rurale, ci saranno sezioni dedicate al folklore, alle feste sacre, alle scolaresche e alla vita sportiva, soprattutto calcistica, di San Salvo.

E’ prevista, inoltre, una rassegna di fotografia amatoriale di autori locali con la possibilità, da parte dei visitatori, di esprimere un voto di preferenza per gli scatti migliori.

Le fotografie più votate saranno pubblicate sulla rivista Presenza&Azione.

L’intento dell’esposizione, oltre a quello di valorizzare e riscoprire le radici della storia locale, è di creare un momento di aggregazione e confronto tra gli appassionati di fotografia del territorio, che si fanno sempre più numerosi anche grazie all’evoluzione tecnologica che, con la fotografia digitale, ha reso questa passione meno costosa e di più facile accesso.

“Università, Cultura&Società” ha in programma di dare continuità a questo primo progetto e di riproporlo con cadenza annuale insieme all’istituzione di un vero e proprio premio fotografico.

 

 

                                                                                                         

San Salvo, mostra fotografica organizzata dall’Associazione culturale “Università, Cultura%Società”ultima modifica: 2009-08-05T09:54:35+02:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento