Lettera aperta del Commissario cittadino della DC al Sindaco e all’assessore al turismo di Vasto

 

 

 

Riceviamo e pubblichiamo

Questa amministrazione durante la propria gestione  non ha creato nemmeno un metro quadrato di verde pubblico e/o incentivato a sviluppare quello privato, quel poco di verde che è rimasto ormai è ridotto ad un gabinetto per cani…! Alla faccia dell’accoglienza e della signorilità di questa città. 

Da Buonanotte a Fosso Marina non avete riaperto nessun accesso al mare, ed altro….. 

Illustrissimi alcuni giorni fa sui mezzi di comunicazione locali e nazionali è stata data notizia che ad un noto albergo di Vasto Marina sono stati trovati dei cibi scaduti.  

Le modalità  di diffusione, di questa notizia, ad opera dagli organi di stampa ha dato discredito all’albergo citato ed alla nostra città. 

È presumibile il danno che ne può derivare al nostro turismo, già vi erano  previsioni negative per la corrente stagione 2009 anche in considerazione dei notevoli ritardi che l’amministrazione comunale ha accumulato in questo importantissimo settore della vita economica e sociale della nostra città. 

Non è stato ancora approvato il piano degli ombreggi, lo scarico di Fosso Marina desta preoccupazione di inquinamento dell’ambiente con conseguenze sulla balneazione e sulla salute pubblica. 

Non vi è un bagno pubblico funzionante, il parco giochi è molto “limitato”, l’amministrazione non è stata capace di portare avanti il progetto di porto turistico probabilmente favorendo gli amici di San Salvo, non è stato fatto nessun intervento sulla rete fognaria, quando piove Vasto Marina diventa un acquitrinio  pericoloso sotto tutti gli aspetti igienico, sanitari, di viabilità etc. 

L’amministrazione non ha fatto nessun intervento per migliorare l’approvvigionamento idrico nonostante sono stati costruiti migliaia di appartamenti, come minimo andava fatto un nuovo serbatoio sulla collina di Monteveccchio, la gente si chiede se quest’estate avremo interruzioni nell’erogazione dell’acqua. 

In merito al citato albergo i cittadini Vastesi vogliono conoscere da Voi come sono andate le cose, capire se è stato un “incidente” causato dal patos  generato durante il dopo terremoto o che altro. 

L’Amministrazione che iniziative intende prendere per riabilitare e rendere giustizia alla proprietà dell’albergo, ai suoi dipendenti che sicuramente, se non vi adoperate per un  intervento chiarificatore, avranno danni di ordine economico ed occupazionale nel presente e nel futuro.

 

Da esperienze di persone che conoscono l’albergo la gestione è stata sempre di ottima qualità.

 

Illustrissimi amministratori se volete bene alla nostra città e desiderate  fare gli interessi economici del settore del turismo, sollecitate gli organi competenti a chiarire quanto è accaduto dando pubblicità della documentazione relativa all’episodio.

 

Programmate iniziative per ridare la giusta credibilità alla proprietà dell’albergo, ai suoi dipendenti ed a tutti gli operatori del turismo della nostra città in considerazione del fatto che nell’immaginario collettivo tutti gli operatori turistici sono stati “accumunati” ad una pessima immagine.

 

A tutto il settore dell’accoglienza, alberghi, ristorazione, bar etc. è stata affibbiata una pessima etichetta.

 

Assessore al turismo ed ai lavori pubblici, Lei che è un esperto della comunicazione ed è proprietario di un giornale locale avrebbe già dovuto attivarsi per  ridare stima e dignità a tutta la città.

 

Avrebbe dovuto operare per far chiarire l’accaduto in tempi rapidissimi per ridare la giusta immagine al noto albergo al suo proprietario ai suoi dipendenti ed a tutte le categorie della ricettività e dell’accoglienza.

 

In qualità di assessore, come vicesindaco deve darsi da fare per la prossima stagione estiva e programmare sin da oggi interventi strutturali se desidera che il turismo nella nostra città faccia il salto di qualità e sia la risorsa economica degli anni 3000.

 

Distinti saluti.

 

Davide Silano

 

 

Lettera aperta del Commissario cittadino della DC al Sindaco e all’assessore al turismo di Vastoultima modifica: 2009-04-30T21:54:00+02:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Lettera aperta del Commissario cittadino della DC al Sindaco e all’assessore al turismo di Vasto

  1. Caro Davide, come direbbe zio Silviuccio la propaganda di sinistra non finisce mai di mentire: ma anche la DC adesso ci si mette !!!
    Forse non sai che tutto il lavoro fin qui svolto dagli assessori da te nominati ha prodotto una montagna di prenotazioni sui nostri alberghi da parte degli operators di tutto il mondo; intere flotte di navi stanno facendo rotta sul porto di punta penna dove un numero inammaginabile di turisti sbarcheranno per accaparrarsi i primi posti in tutti i ristoranti del vastese: effetto “brodetto di pesce”. Forse non sai che sono piovute prenotazioni da Hollywood per le prime file e per poter esporre i propri capolavori da parte di tutti i migliori registi di oltreoceano: effetto VFF.
    Ritengo di estrema serieta’ e gravita’ il fatto che denunci:” l’assessore al turismo” (il virgolettato e’ propedeutico alla frase di Toto’….”ma mi faccia il piacere” con tanto di spinta al gomito) non ha speso una goccia di inchiostro per spiegare e salvaguardare le strutture ricettive vastesi; credo che l’albergo in questione debba costituirsi e richiedere i danni anche al Comune.
    State bene.

Lascia un commento