“Non abbandoniamo la linea politico-programmatica di rigore e cambiamento della città”: la nota di PRC-SD-PSI-PSDI

Lapenna.JPGDalle segreterie politiche di PRC, SD, PSI e PSDI riceviamo e pubblichiamo la seguente nota:
 
In questi due anni e mezzo di Amministrazione Lapenna sono stati conseguiti significativi risultati che hanno costituito una svolta importante per la nostra città nei contenuti e nei metodi amministrativi:

approvazione di nuovi regolamenti; modifica alle N.T.A. del P.R.G.; appalto di due piste ciclabili; avvio dello studio per il nuovo Piano di recupero del Centro storico; tracciato ferroviario; ripristino della legalità in alcune situazioni nevralgiche come l’abbattimento delle recinzioni balneari; nuovo regolamento per la concessione dei sussidi alle persone; vincolo sul tracciato ferroviario; apertura di nuove isole pedonali; sobrietà nelle spese di rappresentanza e di missione degli amministratori e dei dirigenti con l’approvazione di un apposito regolamento; revisione della pianta organica del personale; politica per il risparmio energetico con l’approvazione del regolamento applicativo della L.R. 12/2005; lavori iniziati per la realizzazione di Via Alborato e Parcheggio Ugo Foscolo, ecc..

 

Oggi, però, la volontà di procedere ad un nuovo riassetto della Giunta sta portando ad un rallentamento dell’azione amministrativa e sta frenando soprattutto la discussione e l’approvazione in Consiglio comunale di provvedimenti importanti come le osservazione alle N.T.A., il Piano Spiaggia e il Piano S.I.C., oltre all’avvio della procedura per la Variante al P.R.G. e il nuovo Piano Traffico.

E’ necessario quindi che il Sindaco chiuda in fretta questa partita. 

Come forze politiche, che sino ad ora hanno lavorato coerentemente alla realizzazione del programma politico-amministrativo, ribadiamo la necessità che il nuovo assetto della Giunta non sia di pregiudizio alla linea politica dell’Amministrazione, soprattutto per quei settori più delicati che in questi 30 mesi sono stati nel mirino delle lobbies cittadine.

E’ evidente che, in alcuni settori, la linea politica e dirigenziale adottata non ha dato risposte sufficientemente corrispondenti alle linee programmatiche presentate alla città ma, una ridefinizione dell’azione amministrativa – per quanto necessaria, non potrà prescindere da una seria valutazione degli obiettivi raggiunti in ciascun settore.

 Il nostro appello è a non abbandonare la linea politico-programmatica di profondo rigore e cambiamento della città, sottoscritta e condivisa da tutto il centro-sinistra alle scorse amministrative, che ha avuto il consenso della stragrande maggioranza degli elettori vastesi.

Le sottoscritte forze politiche non sono disposte ad un arretramento.

Maurizio Vicoli – Cons. Comunale “Forte per Vasto”
Fabio Smargiassi – Cons. Comunale PRC-SE
Marco Marra – Cons. e Segretario PRC-SE
Cianci Sante – Segretario SD
Maurizio Corvino – Segretario PSDI
Luigi Rampa – Segretario PSI 
“Non abbandoniamo la linea politico-programmatica di rigore e cambiamento della città”: la nota di PRC-SD-PSI-PSDIultima modifica: 2009-02-22T15:17:00+01:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

3 pensieri su ““Non abbandoniamo la linea politico-programmatica di rigore e cambiamento della città”: la nota di PRC-SD-PSI-PSDI

  1. Maurizio Vicoli – Cons. Comunale “Forte per Vasto”
    Fabio Smargiassi – Cons. Comunale PRC-SE
    Marco Marra – Cons. e Segretario PRC-SE
    Cianci Sante – Segretario SD
    Maurizio Corvino – Segretario PSDI
    Luigi Rampa – Segretario PSI

    QUESTI 6 ILLUSTRISSIMI SIGNORI RAPPRESENTANO COME CONSESO DA LORO ESPRESSO ALLE AMMINISTRATIVE 2006
    COMPRESI I DUE ASSESSORI CHE LI RAPPRESENTANO
    813 VASTESI

    MENO DEI SOLI DEL PRETE E SPUTORE CHE PARLANO A NOME
    918 VASTESI
    SPERIAMO CHE IL SINDACO E GLIA ALTRI CONSIGLIERI RICORDINO QUESTI NUMERI

    QUINDI ERGO RAPPRESENTATE LA LINEA POLITICA DI 805 VASTESI (OLTRE A VOI E I VS ASSESORI) O MEGLIO DEL 2,022% DEI VASTESI, UN PO’ POCO PER DETTARE LEGGE.

  2. Pensierino del giorno
    Ma chi alza la mano in Consiglio?

    A sinistra, chi pensa di essere un grande “stratega” della politica, mette in giro ad arte comunicati a firma di partiti che non hanno rappresentanti in seno al Consiglio Comunale di Vasto. Probabilmente dimentica che in Consiglio Comunale la mano la alzano i consiglieri di quei partiti, ed in particolare del P.D., che hanno consistenti e qualificate rappresentanze.

    da http://www.piazzarossetti.it

  3. Mettere il nome di 6 persone anzichè di 3 che poi vanno a votare fa sempre una scena diversa, peccato che la politica è fatta di numeri e a quanto pare c’è chi non li sa usare proprio benissimo.

    ma dico io, ma quesi signori si pensano che la gente è stupida?? Fanno pure gli arroganti. E monomale che sono di sinistra

Lascia un commento