Vasto:il Consiglio di Stato dà ragione al Comune sull’abbattimento delle recinzioni agli stabilimenti balneari

Lapenna.JPGIl Comune di Vasto ha avuto ragione dal Consiglio di Stato che, con provvedimento del 19 dicembre 2008, ha confermato la decisione del TAR Abruzzo, che già aveva ritenuto legittimo i provvedimenti del Dirigente del Settore Urbanistica di Vasto relativi alla rimozione delle recinzioni, che, oggi sono state ritenute illegittime…

anche dalla magistratura suprema del Consiglio di Stato.
La decisione è importante perché conferma l´abusività delle opere per contrasto alla legge, al piano del demanio marittimo in aree che ricadono in zona sottoposta a vincolo paesaggistico.
Viene rafforzato il giusto operato dell´amministrazione Lapenna, impegnata in questi anni a far rispettare le regole ed a tutelare il paesaggio.
“Il titolare di uno stabilimento balneare impugnava l´ordinanza del Dirigente del Settore Urbanistica n.96/08 del 24 Aprile 2008 che ordinava la rimozione delle opere realizzate e non autorizzate, ivi comprese le recinzioni.
Contro questi provvedimenti veniva avanzato ricorso al TAR, invocandosi la sospensiva che, prima il TAR, ed oggi il Consiglio di Stato hanno ritenuto di non accogliere confermando così la non sussistenza delle ragioni accampate dall´istante”.
Soddisfazione è stata espressa dal Sindaco di Vasto e dall´Assessore Suriani, che ribadiscono la volontà dell´Amministrazione a combattere l´abusivismo anche con le demolizioni delle opere così come già avvenuto in casi analoghi.

Vasto:il Consiglio di Stato dà ragione al Comune sull’abbattimento delle recinzioni agli stabilimenti balneariultima modifica: 2008-12-30T23:11:32+01:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento