Il sindaco di Vasto risponde alla deplorevole iniziativa di un quotidiano

1013029229.JPGIn relazione ad un servizio (ndr: è stata pubblicata una lettera anonima) apparso oggi sul quotidiano teatino “La Cronaca”, diretto da Gino Di Tizio, a firma di Marco Di Michele Marisi – esponente quest’ultimo di Alleanza Nazionale di Vasto -, il sindaco di Vasto ha diffuso la seguente nota inviata al direttore della suindicata testata …

“Caro Direttore,
Purtroppo devo constatare che il corrispondente da Vasto del Suo giornale continua a fare bassa propaganda politica ,fino ad arrivare a dare credito ed a riportare per intero uno scritto anonimo che io – ma questo ben si guarda di riferirlo – ho fatto avere a tutti i consiglieri comunali nella seduta pubblica dell’ultimo Consiglio.
In quella seduta ho messo a disposizione di tutti, presso la segreteria del Comune, anche la documentazione ( concessione edilizia che risale al 2000, pagamenti regolari degli oneri, accatastamento, ici etc.).
Come vede, caro Direttore, non devo smentire nulla, dal momento che ho chiarito in Consiglio Comunale la mia posizione e se Marco Di Michele Marisi avesse ascoltato anche lui il Sindaco avrebbe avuto la possibilità, obbligatoria in un paese civile, di sentire, prima di riportare una notizia così “clamorosa”, che ha occupato sei colonne del Suo giornale, se non l’interessato,almeno i i suoi amici di partito, che mi hanno espresso solidarietà appena letto lo scritto anonimo.
Caro Direttore, si fa in fretta a distruggere la onorabilità che una persona ha conquistato con comportamenti rispettosi della legalità in 30 anni di specchiata attività amministrativa e spiace
ancor più notare come questo avvenga ad opera di un giornale come il Suo, che ogni giorno implora i valori dell’etica nella politica. Forse è il caso di richiamare l’etica anche nel giornalismo, o quantomeno la correttezza deontologica.
Per tornare ai “presunti abusi edilizi” e alle “probabili marachelle” del Sindaco di Vasto,la documentazione è a disposizione anche vostra, così come lo era e lo è di ogni cittadino che voglia avere conoscenza delle carte.
L’indagine della Procura, che auspico, e che farà giustizia di questo attacco che è stato mosso a me ed alla mia compagna, ahimè non servirà a cancellare l’alone di scorrettezza che avete proiettato sui nostri comportamenti.
Resta l’amarezza che il Suo giornale faccia da eco a quanti, con attacchi personali anonimi e bugiardi, tentano di intimidire un amministratore, quale io sono, impegnato, per patto con gli elettori, a far rispettare le regole, soprattutto urbanistiche, in una città in cui sono spesso state ignorate.

Che la libera stampa riporti su sei colonne una lettera anonima resta, purtroppo, un segno dei tempi: MALA TEMPORA CURRUNT.
Chiedo che la presente trovi sul Suo giornale lo stesso spazio dato all’articolo del Marisi, nel pieno rispetto delle leggi.
Cordialmente”

Luciano Lapenna

Il sindaco di Vasto risponde alla deplorevole iniziativa di un quotidianoultima modifica: 2008-10-10T16:20:00+02:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento