Il brigadiere Di Risio si avvale della facoltà di non rispondere

1884326701.jpgGiuseppe Di Risio, il carabiniere 45enne di Casalbordino, arrestato martedi’ con le accuse di usura e falso ideologico, si e’ avvalso della facolta’ di non rispondere. Il brigadiere Di Risio, questa mattina, e’ stato interrogato da un giudice …

delegato dal GIP di Lanciano, nel carcere militare di Santa Maria Capua Vetere (Caserta), dove e’ rinchiuso dal giorno dell’arresto.
I suoi legali, gli avvocati Giovanni Cerella e Giuseppina De Risio, hanno contestato la scelta di interrogare il carabiniere su delega, perche’ questa modalita’ non gli consentirebbe di esercitare il suo diritto alla difesa, in quanto il magistrato incaricato non e’ a conoscenza degli atti dell’inchiesta. L’avv. Cerella ha preannunciato che presentera’ istanza di scarcerazione. Di Risio e’ accusato di aver prestato somme di denaro ad alcuni imprenditori della Val di Sangro pretendendo interessi usurai e minacciando le vittime in caso di mancata restituzione.

Il brigadiere Di Risio si avvale della facoltà di non rispondereultima modifica: 2008-08-28T14:18:00+02:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento