Aree di risulta, trovato l’accordo con le Ferrovie dello Stato

6b393bf4c070dc298ea23900f8ea6996.jpgL’accordo tra i sindaci della costa teatina e le Ferrovie dello Stato, in merito alla gestione delle aree di risulta, è stato trovato. Oggi, in mattinata, si tenuto l’incontro promosso dal Presidente della Provincia di Chieti Tommaso Coletti. 

Un contratto di comodato d’uso delle aree interessate che terminerà il 10 ottobre 2008. Questo l’esito dell’incontro avuto tra i comuni di Vasto, Fossacesia, Ortona, San Vito e le Ferrovie dello Stato. I predetti Comuni dovranno curare la manutenzione per tutta la durata del contratto. Lo stesso avverrà anche per gli immobili. Il contratto, come già detto, scadrà il 10 ottobre 2008, con l’impegno assunto dalle Ferrovie a rinnovarlo a far data dal primo marzo 2009

Aree di risulta, trovato l’accordo con le Ferrovie dello Statoultima modifica: 2008-05-29T19:03:20+02:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

7 pensieri su “Aree di risulta, trovato l’accordo con le Ferrovie dello Stato

  1. Un contratto fino ad ottobre? E poi riparte a marzo 2009 per le votazioni provinciali giusto??
    E quando finirà non lo dicono!

  2. Che pagliacciata! Fanno i contratti che durano a malapena 4 mesi! Che ci facciamo? Non bastano neanche per pulirla e bonificarla come zona…!
    Questa è l’Italia questa è la provincia di chieti!

  3. http://www.vastesi.com/blog/2008/01/25/il-parco-della-costa-teatina/#comment-2650 questo dovrebbe essere il link di quando abbiamo avuto l’idea su http://www.vastesi.com …L’idea non e’ male…purtroppo le ferrovia hanno il coltello dalla parte del manico! Avranno firmato l’accordo con il maldipancia,ma almeno e’ un inizio,perche’ la fortuna aiuta gli audaci.Intanto quest’estate ci sono 500 posti auto in piu’ e menodegrato alla Marina,poi Dio provvede.Pensavo che adesso ci davano la stazione per 5/6 anni ,ma chi si accontenta gode! Saluti

  4. Massimo Desiati ha fatto un comunicato che troverete su http://www.lapolis.it e http://www.vastesi.com dove naturalmente e’ molto deluso da come sono andate le cose a tal riguardo…Un po’ ha ragione,ma che fare? Lasciare tutto nel degrado? Lasciare il campo libero per eventuali imprenditori speculatori? E’ poco il tempo che ci hanno concesso,ma a Roma vi pare che non abbiamo un Santo che ci fa la grazia? Saluti P.S. Il commento mio e’ quello datato il venerdi’ 8 febbraio alle ore 00:00 .

  5. Si ma è ridicolo! Un accordo per 4 mesi! Massimo Desiati (il nostro caro ex assessore al turismo che ha fatto tutto per Vasto) ormai fa i comunicati pure se qualcuno starnutisce.
    E cmq le aree le tiene il comune per farci i parcheggi?
    Non è meglio affidarle a privati che magari possono farci qualcosa di carino magari regolamentando il tutto cn un bando che limita l’utilizzo di strutture ecocompatibili?

  6. Oddio Gianni, affidare una cosa del genere ai privati vuol dire fargli fare l’affare del secolo quasi!
    Ci saranno delle turbative incredibili per aggiudicarsi quelle zone. E poi alla marinai parcheggi effettivamente non ci sono. Meglio così! Poi quando e se faranno un contratto di più anni ci organizzeremo. Carina l’idea delle strutture ecocompatibili con poca cubatura però!
    Ciao a tutti!

  7. Ciao Giada ,ciao GIANNIVASTO le aree adesso spero che vengano al piu’ presto bonificate e asfaltate in modo da poter creare un parcheggio molto comodo e fruibile da turisti e Vastesi,anche a pagamento.Infatti puo’ essere un modo per creare dei posti di lavoro e far rientrare il Comune delle spese che andra’ ad affrontare . Spero che questi di Metropolis si passino una mano per la coscenza e cedino in comodato d’uso gratuito per tre-quattro ecc. anni stazione e piazzale.Poi se ci danno anche il tracciato …benvenga…Saludos

I commenti sono chiusi.